HomeIY King

jung-stone-mandala-thumb
Jung stone mandala

jung

JUNG E LA PSICOLOGIA ANALITICA

La grandezza di Jung e della sua psicologia consiste fondamentalmente nel suo proporsi non come verità dogmatica scientificamente rivelatasi, ma come invito alla reale esperienza psichica

LEGGI TUTTO

Articolo pubblicato sulla rivista La Nuova Alternativa

L’IY King

 “…dalle sorgenti del tempo e dello spazio scaturiscono simboli, significati, archetipi…l’umanità ne viene modellata e plasmata in tenere forme…e l’Universo si racchiude nell’infinitamente piccolo per poi espandersi nel macrocosmo. Il bianco foglio della vita si riempie degli ideogrammi della Sapienza e della Conoscenza.” (O.Wirth “I misteri dell’arte reale” Atanor ). L’IY King (lett. IY=mutamento,King=libro, linea di congiunzione, essenza ecc. ) appartiene alla tradizione cinese ed è un libro antichissimo(25.000-5000 a.C.) ….La scoperta degli OTTO TRIGRAMMI è narrata in una parte del libro detta “Il Grande Trattato”: “…mentre nei primi albori della storia Pau Hi dominava il mondo, egli innalzò lo sguardo e contemplò le immagini nel cielo, abbassò lo sguardo e contemplò gli avvenimenti in terra. Egli contemplò i disegni degli uccelli e degli animali e i loro adattamenti ai luoghi. Direttamente partì da se stesso, indirettamente partì dalle cose. Così egli inventò gli otto segni, onde entrare in comunicazione con le virtù degli dei luminosi e per ordinare le relazioni di tutti gli esseri.”…Le alterne vicende della versione cinese e la difficoltà di rendere in forma di frase una lingua ideografica, rendono le versioni dell’ IY King tutte incomplete….Questo testo può essere letto come un libro di antica e profonda saggezza, dove trovare i nuclei di quelle che saranno le principali correnti filosofiche cinesi: Taoismo e Confucianesimo…Usato in senso divinatorio, l’IY King ci offre l’opportunità di conoscere le forze agenti in un dato momento, i “germi” di una data situazione e di regolarci di conseguenza, come un abile marinaio che non si oppone ai venti, ma li sfrutta a suo vantaggio… La domanda va espressa con estrema chiarezza (ad es. evitando le domande doppie del tipo “faccio questo o quello ?”).Inoltre il momento della consultazione, che include il consultante, i suoi umori, i suoi pensieri ecc. sarà unico ed irripetibile, come unico sarà l’esagramma in risposta, emblema di quella situazione. Jung parla di “ sincronicità” come legge che regola gli accadimenti che funziona accanto alla causalità; la sincronicità è un nesso tra principi ( apparentemente) acasuali, le coincidenze significative che capitano nella vita di ognuno. Qualunque evento, fisico o psichico, può diventare simbolo, purché vi sia una coscienza disposta a considerarlo come tale. La difficoltà o incapacità a produrre simboli motiva il bisogno di divinazione…Forse interrogare l’IY King è un modo di far parlare la saggezza che è in noi. Jung una estate “giocò” con questo libro, considerandolo come un saggio che dà risposte sagge nel suo strano e arcaico linguaggio e con il quale intrattenere una conversazione, ponendogli domande di vario genere. Ne risultò un’esperienza davvero interessante….Idea centrale del Libro dei mutamenti è la certezza che ogni cosa è in continuo cambiamento, e diventerà ciò che è destinata a diventare, non in modo arbitrario e casuale, ma seguendo inesorabilmente determinate leggi cosmiche basate sui principi dello YANG, energia radiante, maschile, e dello YIN, energia femminile, passiva. La combinazione di queste due forze dà origine ai cinque elementi primordiali, da cui hanno inizio tutte le cose:metallo, legno, acqua terra fuoco. Il TAO è equilibrio dinamico tra le due energie primordiali….La concezione cinese non è né monistica, né dualistica, né pluralistica. I cinesi immaginano la natura e l’intero universo come percorso da forze occulte, senza che il divino venga mai personalizzato. Essi si trovano così, nella vita quotidiana, sempre tra il naturale e il soprannaturale .Nell’IY King le due forze primordiali sono rappresentate graficamente mediante una linea spezzata per lo YIN e da una linea intera per lo YANG. Difatti lo Yang è l’Uno, lo Yin il Due e il tre è l’elemento nuovo che dà vita alle cose e così nascono i trigrammi, le otto idee primordiali;esse non sono idee statiche,né divinità, ma avvenimenti o “stati di mutamento”. Accoppiandosi i trigrammi danno vita agli esagrammi….L’interpretazione è il momento più delicato. All’inizio è sommaria e intuitiva, tipo sì-o-no; poi si comincia a far attenzione alle immagini che diventano stati d’animo, metafore, simboli. Sarebbe utile sentire il parere di una persona esperta, perché, come quando si interpreta un sogno,il rischio è che nell’interpretazione intervengano nostre proiezioni e aspettative. La consultazione dell’IY King deve innanzitutto trasformare l’atteggiamento interiore ed ampliare la comprensione della situazione che si deve affrontare,per poi agire con saggezza.